sito dedicato ai fillers di acido ialuronico ed alle loro applicazioni in medicina estetica

Freschezza, plasticità e rotondità naturali
Acido ialuronico: tipologie di difetti risolvibili
Cos'è l'acido ialuronico
Acido ialuronico: tecniche di utilizzo, intervento e post-intervento
Domande frequenti
Da chi guardarsi
Il nostro sito principale: acido jaluronico
Contatti | Studio di Milano
Contatti | Studio di Torino

Rassegna Stampa
Video

L'ACIDO IALURONICO

LA NATURALE E PERFETTA DEFINIZIONE DEI PROFILI DI UN VISO GIOVANE

La presenza naturale dell’acido ialuronico fra i componenti principali della pelle umana è ciò che consente la coesione delle cellule (compattezza cutanea) e quindi la turgidità e la perfetta definizione dei profili. Con il trascorrere del tempo e l’avanzare dell’età la quantità di acido ialuronico presente nei tessuti cutanei tende a ridursi progressivamente, causando inestetismi quali le rughe (glabellari, frontali, periorali, ecc.) e soprattutto la perdita di volume (svuotamento e depressioni cutanee) in particolare su zigomi, guance e labbra.

I fillers a base di acido ialuronico, iniettati nelle regioni interessate o utilizzati per la rifinitura ed il completamento di altri trattamenti chirurgici, costituiscono un metodo ideale per affrontare gli inconvenienti sopra descritti, in quanto trattandosi di sostanze congenitamente presenti nel derma, si integrano perfettamente con i tessuti senza alterarli, ma anzi donando freschezza, plasticità e rotondità in maniera del tutto naturale.

Da tenere presente che si tratta comunque di prodotti riassorbibili la cui durata (effetto) è variabile da 2 mesi a 1 anno.
Torna a selezione argomenti

fillers di acido ialuronico - immagine
la naturale e perfetta definizione dei profili di un viso giovane...


I DIFETTI ESTETICI CHE POSSONO ESSERE AFFRONTATI CON I FILLERS A BASE DI ACIDO IALURONICO 

-LABBRA: il trattamento con questo riempitivo consente di ridare pienezza e turgore, ritoccando il bordo (Arco di Cupido e bordo inferiore) o aumentando il volume del vermiglio;
-PIEGHE NASO LABIALI: correzione e distensione.
-RIMODELLAMENTO PROFILO VISO (in particolar modo zigomi, guance e mento): correzioni di ipotrofie congenite o/e legate allo svuotamento dato dall’età, aumenti di volume;
-RUGHE: distensione e riempimento
-CICATRICI DA ACNE: mitigazione di esiti cicatriziali post-acneici
-TESSUTI MOLLI: riduzione inestetismi, minus da esiti di liposuzione, ecc.
Torna a selezione argomenti


COS’E’ L’ACIDO IALURONICO?  

Si tratta di un disaccaride (zucchero) che presenta una totale biocompatibilità in quanto esistente naturalmente in tutti gli organismi viventi, componente degli spazi tra le cellule dei tessuti del corpo.

Quello utilizzato in medicina estetica (sottoforma di gel sterile, con molecola più o meno cross-linkata a seconda delle esigenze, dalla biorivitalizzazione al riempimento volumetrico vero) scaturisce da complesse sintesi di laboratorio ottenute mediante l’ausilio di biotecnologie speciali.
L’acido ialuronico è essenziale per la formazione della matrice di collagene e delle fibre elastiche e per il mantenimento dell’idratazione cutanea.
Le alterazioni dell’acido ialuronico presente naturalmente nella pelle contribuiscono seriamente all’invecchiamento cutaneo.

Per avere indicazioni fotografiche sugli interventi con l'acido ialuronico eseguiti a Milano e Torino, puoi vedere il nostro sito principale

Approfondisci l'argomento Acido Ialuronico

Torna a selezione argomenti


ACIDO IALURONICO: LE TECNICHE DI UTILIZZO (interventi eseguiti negli studi di Milano e Torino) 

L’iniezione di acido ialuronico viene praticata ambulatoriamente mediante aghi molto sottili nello spessore del derma o nell’ipoderma superficiale o medio, a seconda della molecola.

In linea di massima per i trattamenti riguardanti il viso non è necessario praticare anestesie (sebbene i casi siano da valutare singolarmente).

Diverso il caso delle labbra che, in quanto abbondanti di terminazioni nervose, sono particolarmente sensibili al dolore. In tal caso possono venire utilizzati anestetici cutanei e/o lievi anestesie (anche di derivazione odontoiatrica). Oggi comunque sono disponibili sul mercato anche acidi jaluronici già addizionati di anestetico locale, che rendono praticamente indolore il trattamento anche su aree molto sensibili come le labbra.

In seguito al trattamento, può permanere un lieve rossore associato o meno a lieve gonfiore. Tali inconvenienti si attenuano nel giro di 24/48 ore.

E’ possibile già dopo qualche ora applicare sulla zona interessata dal trattamento trucco o rossetto.
Torna a selezione argomenti


FAQ - Domande frequenti sugli interventi mediante fillers a base di acido ialuronico

Il risultato estetico è permanente?
No. L’acido ialuronico è progressivamente metabolizzato dall’organismo che inizia a riassorbirlo.

Il risultato del trattamento ha durata variabile dai 2 mesi ad un anno circa (a seconda che si tratti di un filler a rapido, medio o lento riassorbimento), dopodiché è possibile ripeterlo ciclicamente.

Come avviene il trattamento con acido ialuronico?
L’acido ialuronico, tramite una siringa dotata di un ago molto sottile, viene iniettato nelle dosi adeguate nelle aree interessate.

Il trattamento con fillers a base di acido ialuronico può essere effettuato ambulatoriamente?
Sì, il trattamento viene effettuato in ambulatorio e generalmente non è necessaria anestesia locale. L’intervento ha una durata media di circa 15-30 minuti, ovviamente vi è una variabilità relativa al tipo ed all’estensione della zona da trattare.
Torna a selezione argomenti


disaccaride presente in ogni organismo vivente
risultati temporanei
acido ialuronico - indirizzo